image0 (3).png

CRUMBLE è l'installazione dell'artista @stefania_vichi in mostra a Formenelverde 2022.
Sulle rovine della torre medievale negli Orti Leonini di San Quirico d’Orcia, bombardata durante la seconda guerra mondiale, giace sopra un cumulo di sabbia il busto del David. L’icona culturale si immagina caduta per atrocità belliche, con la scatola cranica frantumata come un essere umano, sfocando il confine fra arte ed uomo.
Lo sgretolamento del patrimonio culturale è un puntuale obbiettivo della guerra, spettro di tentativo di epurazione storica di chi bombarda.
Li chiamano “danni collaterali delle guerre” ma la distruzione dei monumenti storici di un paese è un attacco all’identità stessa del popolo. Un’aggressione alla testimonianza del passato e a un vettore di pace e futuro. Insieme ai monumenti anche l’uomo va in rovina, radendo al suolo la cultura che è alla base di tutto. L’Arte può essere
costruttiva o distruttiva, ma mai per la guerra, mai contro la vita, perché è dalla vita che essa prende forma.
Ed è una verità troppe volte tardivamente rimembrata: forse prima delle macerie non si è così attenti a curare il patrimonio culturale, ma quando si perde fa male e si frantuma anche una parte di noi.

CRUMBLE