POLIFEMO: 

Polifemo era un Ciclope, un gigante con un solo occhio al centro della fronte; figlio della Terra, (Gea) e di Urano, fratello dei tre ciclopi Bronte il “Tonante”, Sterope, il “Lampo” e Arge, lo ”Scintillante” . Secondo la tradizione vivevano alle pendici del vulcano Etna e lavorava in una enorme fucina nel ventre del vulcano per costruire i fulmini per Zeus e altre opere magiche come l'armatura di Achille. Nelle raffigurazioni pittoriche e scultoree viene solitamente rappresentato sempre con aspetto primitivo e gigantesco e  con un solo occhio centrale in mezzo alla fronte, con chioma e barba ispide e folte; compare soprattutto nell'episodio dell'accecamento con Ulisse.

Nell'opera, il monocolo in acciaio immerso in un'iride ipnotica, riflette la realtà che lo circonda distorcendola, invitandoci ad osservarci con occhi diversi.